La storia

Uno squarcio di medioevo consegnato alla riflessione dei contemporanei.

La Confraternita dei Flagellanti o Disciplinati di San Ginesio ottenne dal Capitolo Vaticano di poter erigere una chiesa dedicata all’Apostolo Tommaso, su un terreno detto Valle Vetica, ovvero lungo l’antica via di Brugiano che costeggiava la cinta muraria di Sud. La costruzione dell’edificio sacro, propiziata dalla donazione di Tommaso Piantarosa avvenuta nel 1339, fu terminata nel 1365.
La Confraternita condusse la chiesa fino alla soppressione napoleonica. Nel 1823 vi fu re-insediata la Confraternita del Sacro Cuore di Gesù, volgarmente detta dei Sacconi. Tale Confraternita è tuttora viva e operante e ha provveduto al restauro della chiesa e del complesso architettonico, che comprende anche un bel giardino sul quale si affacciano la stanza della “disciplina”, un piccolo museo della fraternita e un suggestivo loggiato, retaggio di una domus hospitalis intitolata a san Barnaba.

Dove si trova